Symposium 2016 – programme

InteRGRace Symposium 2016_locandina

File-leggero-x-web

PROGRAMMA DEL SIMPOSIO

Per gli interventi in inglese, sono disponibili gli abstract in italiano sul sito di InteRGRace
For the papers in Italian, abstracts in English are available on the Intergrace website

Please click to download the program in pdf / Clicca per scaricare il programma in pdf

 *******

Simposio InteRGRace 2016

Visualità e (anti) razzismo

21-22 gennaio 2016

in collaborazione con InteRGRace/FISPPA, Centro Interuniversitario di Storia Culturale, DISSGeA, Postcolonialitalia, Docucity, ZaLab, Centro Universitario Cinematografico

********

Evento pre-simposio – 20 gennaio
Libreria delle donne di Padova – via Barbarigo, 91

18.00
Presentazione del volume edito da Gaia Giuliani Il colore della nazione (Le Monnier/Mondadori Education 2015).

Introducono: Anna Scacchi (Postcolonialitalia – Università di Padova) e Chiara Martucci (Docucity – Università di Milano Statale).
Sarà presente la curatrice ed alcuni/alcune degli/delle autori/autrici.

*******
Prima giornata – 21 gennaio
Studiare visualmente i razzismi
Sala Bortolami – via del Vescovado, 30

9.30-10.00

Introduzione: Mariateresa Milicia (CSC, Università di Padova), Giulia Albanese (CSC – DISSGeA) e Annalisa Frisina (InteRGRace / Università di Padova)

10.00-11.30

Presiedono: Gaia Giuliani (InteRGRace / CES – Università di Coimbra) e Annalisa Frisina (InteRGRace / Università di Padova)

Keynote: Monica Moreno Figueroa (Università di Cambridge): The complexities of the visual: antiracism, racism and beauty in Latin America
Dibattito

11.30-11.45: Coffee break
11.45-13.30

Presiedono: Gabriele Proglio (InteRGRace / Università di Tunisi) e Liliana Ellena (progetto Babe – Istituto Universitario Europeo Fiesole)

Keynote: Anna Scacchi (Postcolonialitalia / Università di Padova): Blackface/whiteface: visualità, autenticità e performance razziale
Dibattito

13.30-14.30: Pausa pranzo
14.30-16.00

Presiedono: Valeria Deplano (InteRGRace / Università di Cagliari) e Vincenza Perilli (InteRGRace)

– Irene Fattacciu, Il colore dell’esperienza e il privilegio della bianchezza: perché la ‘razza’ è ancora una categoria utile nella ricerca sociale
– Camilla Hawthorne, “La paura del razzismo”: Italian antiracism and the specter of blackness
– Chiara Giubilaro, Davanti al naufragio degli altri. Migrazioni, regimi di visibilità e politica delle emozioni
– Goffredo Polizzi, Race and gender in contemporary Italian “multicultural” cinema. The case of Emanuele Crialese’s Terraferma

16.00-16.30: Coffee break
16.30-18.30

Presiedono: Tatiana Petrovich Njegosh (InteRGRace / Università di Macerata) e Daniele Salerno (InteRGRace / Università di Bologna)

– Monia Dal Checco, Standing in a crooked room: African American women and the politics of respectability
– Mackda Ghebremariam Tesfaù, La politica del crossover: razza, classe e genere viste attraverso l’angry black woman di Shonda Rhimes

– Marcela Magalhães de Paula, La concettualizzazione femminile della donna nera nella stampa brasiliana nei primi anni del Novecento: un immaginario in analisi
– Eleonora Meo, The aesthetic codes of citizenship. Race and the dispositif of citizenship in Europe

*******

Evento serale della prima giornata – 21 gennaio

Aula Magna – via Cesarotti, 10/12

20.45

Proiezione di Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry (Italia-Palestina, 89′, 2014)

Introduce: Luca Di Lorenzo (Centro Universitario Cinematografico)
Partecipano: Leonardo De Franceschi (Università di Roma Tre) e Stefano Ferro (ass. Padova accoglie)

*********

Seconda giornata – 22 gennaio
Praticare l’antirazzismo con metodi visuali
Sala Bortolami – via del Vescovado, 30

9.30-11.30

Presiedono: Sergio Bontempelli (ass. Straniamenti) e Chiara Martucci (progetto Docucity / Università degli Studi di Milano)

– Alessandra Ferrini, Negotiating Amnesia: archivi, fotografia e sguardo coloniale
Proiezione di frammenti da Negotiating Amnesia (Italia, 2015)

– Alan Maglio, Milano Centrale – Stories from the train station
Proiezione di frammenti dall’omonimo documentario (Italia, 2007)

– Elia Morandi e Marco Toffanin, La vita ci vuole come voi. Storie di immigrazione cinese a Nordest
Proiezione di frammenti dall’omonimo documentario (Italia, 2014)

11.20-11.40: Coffee break
11.40-13.40

– Michela Palermo, Seconda generazione a Castel Volturno

– Linde Luijnenburg, Let us broaden our horizon. Stereotypes of Italians and their Others in five commedie all’italiana

– Elena Brugioni, Riesci a immaginare la foto di tua figlia come icona della tratta sessuale? Il soggetto femminile nero africano nella fotografia documentale contemporanea: travisamenti, alterità e agenzia visuale

– Giulia Grechi, Inconscio coloniale. Le arti contemporanee in Italia e la sovversione degli immaginari razzializzati

13.40-14.30: pausa pranzo
14.30-15.30

Presiedono: Annalisa Frisina (InteRGRace / Università di Padova) e ZaLab

Il cinema di Alvaro Bizzarri. A cura di Morena La Barba (Università di Ginevra)

Proiezione di estratti da Lo stagionale di Alvaro Bizzarri (50′, super 8, b/n, Svizzera, 1971)

15.30-16.30

Il cinema di Dagmawi Yimer. A cura di Farah Polato (Postcolonialitalia, Università di Padova)

Proiezione di estratti da Va pensiero. Storie ambulanti di Dagmawi Yimer (56′, colore, Italia, 2013) alla presenza del regista.

16.30- 17.00: Coffee break
17.30-18.00

Il cinema di Laura Halilovic. A cura di Sabrina Tosi Cambini (Università di Verona) e Dijana Pavloviċ (attivista Rom / vicepresidente Federazione Rom e Sinti Insieme, attrice in Io Rom Romantica)

Proiezione di estratti da Io Rom Romantica di Laura Halilovic (80′, colore, Italia – Bosnia – Erzegovina, 2015)
Dibattito

***

Riflessioni conclusive: Leonardo De Franceschi (Università di Roma Tre)

**********

Evento serale della seconda giornata:
21.00: Cena
La piccola trattoria, via R. da Piazzola, 21